Privacy Policy windows 7 32 bit stessa chiave di prodotto a 64 bit pass it exmas pass4sure outlet 70-480 itexamaster 070-411
Ferma
la Cristianofobia!
Dal 2000 ad oggi i cristiani vittime di persecuzioni sono stati 160 mila ogni anno. Ogni cinque minuti un cristiano è stato ucciso a causa della propria Fede.
Tutto ciò non può essere accettato, perché costituisce un’offesa a Dio e alla dignità umana; inoltre, è una minaccia alla sicurezza e alla pace e impedisce la realizzazione di un autentico sviluppo umano integrale.
Firma la petizione!
Aderisci anche tu
Sostieni
i nostri Obiettivi!
Porta avanti in prima persona l’azione di denuncia delle condizioni dei cristiani nel mondo! Nessuno può veramente ritenersi libero fino a quando anche un solo dei nostri fratelli cristiani verrà perseguitato e discriminato per la propria Fede e le proprie convinzioni.
Sostieni l'Osservatorio sulla Cristianofobia!
Fai la tua parte
Diffondi
il messaggio!
“I buoni saranno martirizzati, la Chiesa sarà perseguitata, il Santo Padre dovrà soffrire molto”.
Le parole pronunciate dalla Madre di Dio a Fatima il 13 luglio 1917 sono tuttora drammaticamente attuali. Ancora oggi, infatti, in alcune regioni del mondo non è possibile professare ed esprimere liberamente la fede cristiana, se non a rischio della vita e della libertà personale. In altre regioni vi sono forme più silenziose e sofisticate di pregiudizio e di opposizione verso i credenti e i simboli religiosi.

INDIA: Bangalore, stupro di gruppo su una novizia di 17 anni
18 luglio 2014
comments (0)
INDIA: Bangalore, stupro di gruppo su una novizia di 17 anni

C’è “profondo dolore e angoscia” nella Chiesa dell’India per lo stupro di gruppo subito da una pre-novizia di 17 anni a Bangalore, aggredita due giorni fa da tre uomini nell’istituto …

Iraq: le ultime famiglie cristiane lasciano Mosul
18 luglio 2014
comments (0)
Iraq: le ultime famiglie cristiane lasciano Mosul

Le ultime famiglie cristiane ancora presenti a Mosul stanno lasciando la città dirette verso Erbil, Dohuk e altre località del Kurdistan iracheno considerate più sicure.   Lo confermano all’agenzia Fides …

Schwuler-Jesus-Oest-470
15 luglio 2014
comments (0)
Austria: Gay Pride di Dornbirn – Gesù simpatizza e indica la strada

È un’immagine che risale a qualche mese fa, ma che sta scatenando solo ora aspre polemiche in Austria. L’organizzazione giovanile dei Verdi austriaci avrebbe diffuso il volantino su un giornale …

Sudan: la Chiesa preoccupata per la situazione dei cristiani
11 luglio 2014
comments (0)
Sudan: la Chiesa preoccupata per la situazione dei cristiani

«La situazione giuridica dei cristiani in Sudan è davvero preoccupante». A parlare è il vescovo della diocesi sudsudanese di Tambura-Yambio, mons. Eduardo Hiiboro Kussala, in questi giorni in visita alla …

Papa Francesco
La fede non si negozia. Quando incominciamo a tagliare la fede, a negoziare la fede, un po’ a venderla al migliore offerente incominciamo la strada dell’apostasia, della non-fedeltà al Signore.

Per trovare i martiri non è necessario andare alle catacombe o al Colosseo: i martiri sono vivi adesso, in tanti Paesi. I cristiani sono perseguitati per la fede. In alcuni Paesi non possono portare la croce: sono puniti se lo fanno. Oggi, nel secolo XXI, la nostra Chiesa è una Chiesa dei martiri.

La grazia della fede, dobbiamo chiederla, tutti i giorni: "Signore, custodisci la mia fede, falla crescere, che la mia fede sia forte, coraggiosa, e aiutami nei momenti in cui devo renderla pubblica. Dammi il coraggio".


Omelia della Messa presso la Cappellina della Casa Santa Marta, 6 Aprile 2013
Aderisci anche tu